Barchi vince la Nuova Granfondo dei Sibillini

 

Il corridore di San Vittore di Cesena (Fc) conquista il percorso lungo della manifestazione che si è svolta a Caldarola (Mc). In campo femminile successo per la Chiodi, che è di Morro d'Alba (An). Nel tracciato corto vittorie per D'Angelo, ciclista di Penne (Pe), e per la Zangheri, che è di Cattolica (Rn). Giuliodori Renzo - Bike Club Café prevale tra le società. Mille gli iscritti. 

17 luglio 2016, Caldarola (Mc) - E' andata in archivio anche la 26ª edizione della Nuova Granfondo dei Sibillini, che si è svolta a Caldarola e che ha registrato 1000 iscritti

Un'edizione che ha visto gli organizzatori della Nuova Sibillini Asd dover cambiare i tracciati a causa dei dinieghi di transito da parte di alcuni comuni. Difficoltà affrontate con grande spirito e determinazione dal Comitato organizzatore, che è stato comunque capace di offrire ai partecipanti dei percorsi di grande fascino e molto validi. 

Doppia la partenza: alle ore 8 prende il via il lungo di 158 chilometri, mentre mezz'ora dopo parte il corto di 108 chilometri. A dare il via ci ha pensato il sindaco di Caldarola, Luca Maria Giuseppetti, mentre prima delle partenze è stata consegnata una targa per i suoi 61 anni a Lanfranco Passarini, collaboratore di lunga data del gruppo organizzatore della granfondo. 

Nel tracciato lungo, al chilometro 40 al comando è segnalato un gruppetto, che va poi frazionandosi. Mentre si sale a Frontignano in testa rimangono Christian Barchi della Cannondale - Gobbi - Fsa, Emanuele Poeta della Cicli Copparo-Liotto, Marco Spada della Gianluca Faenza Team e il suo compagno di squadra Giuseppe Corsello. Sulla salita che porta a Sassotetto al comando rimangono Corsello, Barchi e Poeta. A San Ginesio, a circa 20 chilometri dall'epilogo, attacca Corsello. Poeta si stacca per problemi respiratori e perde terreno. Corsello dapprima rimane solo, ma poi su di lui rientra Barchi, ciclista di San Vittore di Cesena (Fc), che alla fine vince allo sprint. Poeta, con grande caparbietà, giunge terzo al traguardo. In campo femminile vince Gioia Chiodi del Giuliodori Renzo - Bike Club Café, ciclista di Morro d'Alba (An), che batte al fotofinish Elena Cairo dell'As Roma Ciclismo. Terza si classifica Monica Cecchi del Borello Cycling Team. 

Nel percorso corto, attorno al chilometro 45 al comando si portano Davide D'Angelo del Team Go Fast e Giovanni Lattanzi dello Studio Moda - Hair Gallery, inseguiti da Cristian Ballestri del Gianluca Faenza Team, Francesco Gustinicchi delle Frecce Rosse Rimini e Valentino Quintili Di Ghionno del Centro fai da te Cycling Team. L'epilogo è uno sprint a due tra Lattanzi e D'Angelo, atleta di Penne (Pe), che si impone sul traguardo. Terzo è Ballestri, che batte in volata Quintili Di Ghionno. Tra le donne vince Lorena Zangheri del Gc Melania, ciclista di Cattolica (Rn), davanti a Debora Morri del Team del Capitano e a Manuela Lezzerini dell'As Roma Ciclismo. 

Giuliodori Renzo - Bike Club Café vince tra le società davanti alla Nuova Pedale Civitanovese e al Velo Club Racing Assisi Bastia.

Anche quest'anno gli iscritti hanno ricevuto un bel pacco gara: un telone da mare personalizzato con la foto di un ciclista che pedala con sullo sfondo il lago di Fiastra e prodotti della Named Sport. Dopo l'arrivo via al cocomero party e infine al ricco pranzo finale, che come al solito ha offerto un'ampia scelta. Spazio, infine, alle premiazioni, a cui è intervenuto anche il delegato allo Sport del Comune di Caldarola, Stefano Migliorelli.

La manifestazione era valida come prova del Marche Marathon - Ciclo Promo Components - Trofeo Named Sport, del Campionato italiano Acsi di Granfondo e Mediofondo e del Circuito dei Due Mari.

Maggiori dettagli e aggiornamenti sia sul sito internet che sulla pagina Facebook dell’evento. 

Il servizio fotografico ufficiale è stato curato da Castagnoli, mentre le riprese televisive sono state effettuate da Tvrs.

Classifiche aggiornate e complete sul sito di KronoService.

Ordine d'arrivo percorso lungo maschile: 1) Christian Barchi (Cannondale - Gobbi - Fsa) 04:39:38.25, 2) Giuseppe Corsello (Gianluca Faenza Team) 04:39:39.59, 3) Emanuele Poeta (Cicli Copparo-Liotto) 04:46:54.31, 4) Sirio Sistarelli (Gc Melania) 04:48:11.29, 5) Alessandro Fantini (Gc Melania) 04:48:11.30, 6) Paolo Di Leonardo (Team Calcagni Sport) 04:48:12.79, 7) Giampaolo Busbani (Giuliodori Renzo - Bike Club Café) 04:51:00.17, 8) Stefano Ciccarese (Gc Airone Leo Constructions) 04:51:00.18, 9) Luca Rubechini (Sauro Simoncini) 04:54:37.33, 10) Marco Spada (Gianluca Faenza Team) 04:54:39.81.

Ordine d'arrivo percorso lungo femminile: 1) Gioia Chiodi (Giuliodori Renzo - Bike Club Cafe) 05:29:00.75, 2) Elena Cairo (As Roma Ciclismo) 05:29:00.76, 3) Monica Cecchi (Borello Cycling Team) 05:38:00.95, 4) Monica Pacchioli (Truentum Bike) 05:38:03:100, 5) Roberta D’Ascanio (Pedale Sulmonese) 05:53:00.00

Ordine d'arrivo percorso corto maschile: 1) Davide D'Angelo (Team Go Fast) 02:58:45.28, 2) Giovanni Lattanzi (Gs Studio Moda - Hair Gallery) 02:58:47.82, 3) Cristian Ballestri (Gianluca Faenza Team) 03:00:07.16, 4) Valentino Quintili Di Ghionno (Centro fai da te Cycling Team) 03:00:07.62, 5) Francesco Gustinicchi (Ss Frecce Rosse Rimini) 03:00:17.34, 6) Alessandro Diomedi (White Bull Team) 03:02:03.15, 7) Stefano Borgese (Centro fai da te Cycling Team) 03:02:18.69, 8) Fabrizio Giardini (Team Monarca Trevi) 03:02:18.99, 9) Leonardo Viglione (Team Ucsa) 03:02:19.00, 10) Simone Lanzillo  (Bicimania) 03:02:19.58. 

Ordine d'arrivo percorso corto femminile: 1) Lorena Zangheri (Gc Melania) 03:10:59.99, 2) Debora Morri (Team del Capitano) 03:18:42.58, 3) Manuela Lezzerini (As Roma Ciclismo) 03:18:45.03, 4) Marika Passeri (Due Ponti Bike Lab) 03:22:14.82, 5) Sonia Antonangeli (Confetti Pelino Sulmona) 03:22:23.30.