Comunicazione: cambiano le modalità di iscrizione



Manca meno di un mese alla Granfondo dei Sibillini (ph Play Full Nikon)

11 giugno 2014, Caldarola (Mc) – Continuano ad arrivare novità e dettagli dalla 24a Granfondo dei Sibillini del 6 luglio a Caldarola (Mc). Anzitutto cambiano le modalità delle iscrizioni: a partire da giovedì 12 giugno e fino alle ore 12.00 del 4 luglio tutti i fax di iscrizione andranno inviati a KronoService al numero 06/92932974 o via email a iscrizioni@kronoservice.com. Stessa cosa vale per la copia del pagamento, che, si ricorda, va effettuato tramite bonifico bancario: CODICE IBAN IT 24 H 07601 13400 000002413187 - C/C postale agenzia di Sforzacosta (MC), intestato ad Asd Sibillini. Sarà inoltre possibile iscriversi online con carta di credito tramite il sito di KronoServiceLa quota di iscrizione sarà di 35 euro fino al 3 luglio, mentre venerdì 4 e sabato 5 luglio questa sarà di 40 euro. Le iscrizioni chiuderanno al raggiungimento di quota 2000.

Novità anche per quanto riguarda il pranzo finale, dato che gli organizzatori hanno predisposto un menù per celiaci, che andrà prenotato entro la mezzanotte del 4 luglio all’email info@granfondodeisibillini.it.

E’ poi stato deciso che le ammiraglie potranno seguire la corsa solo se accreditate dall’organizzazione e solo se avranno la radiotrasmittente a bordo. L’autorizzazione andrà chiesta entro le ore 20.00 di sabato 5 luglio. 

In questi giorni l’Asd Sibillini ha deciso definitivamente la composizione delle griglie. La prima (dorsali 1-350) sarà riservata ai migliori classificati del Campionato italiano Acsi 2015 granfondo e mediofondo, alle maglie del Marche Marathon e degli Italici e agli ospiti. La seconda, invece, andrà dal dorsale 351 al dorsale 900 e sarà riservata agli abbonati del Marche Marathon e degli Italici, mentre la terza, dal numero 901 in su, sarà per tutti gli altri. Le partenze saranno scaglionate di 15’’ per permettere l’individuazione di eventuali ciclisti fuori dalla propria griglia, che saranno tolti dalle classifiche. I primi quindici chilometri del percorso saranno ad andatura controllata, così da permettere a tutti di rientrare in gruppo.